Questo lavoro non sarebbe stato possibile senza Internet. Al giorno d’oggi la rete offre una vastissima gamma di archivi storici consultabili gratuitamente on-line, e leggere “La Vie Au Grand Air”, “El Mundo Deportivo” o “La Stampa Sportiva” è alla portata di un click.

Le fonti a cui ho attinto sono riportate di seguito; a loro va tutta la mia gratitudine per esistere.

Fonti

Ringraziamenti

Su internet, oltre agli archivi digitali, ho trovato nei Social Media grandi amici “virtuali” appassionati di corse dei pionieri. Per l’aiuto che mi è stato dato, non posso non citare:

  • Giuseppe Valenza di Carlo - Autore della Bibbia sulla Targa Florio (“Targa Florio the myth”, 2018), non sò come avrei fatto senza i suoi apporti relativi alle gare Siciliane;
  • Umberto Voltolin - Fondatore e presidente del Registro Nazionale Isotta Fraschini, mi ha aiutato a ricostruire il Gran Premio Francese delle vetturette del 1908;
  • Àlex Vergés - Giornalista, storico e ricercatore dell’automobilismo degli anni passati, da lui ho ricevuto contributi fondamentali riguardo le varie edizioni della Copa Catalunya;
  • Paul Gander per la foto di Giuppone al meeting di Blackpool del 1906;
  • Nick Jonckheere per alcune immagini tratte da riviste d’epoca del Belgio, impossibili da reperire online;
  • Manel Barò per avermi passato alcune immagini notevoli della Copa Catalunya del 1908 e del 1910;
  • Narcís Molina ha contribuito alle fonti iconografiche delle varie edizioni della Copa Catalunya;
  • Fabrizio Taiana - Segretario del Club Storico Peugeot Italia, sua l’immagine di Giuppone alla partenza della Coppa delle Vetturette di Torino del 1908.

Un ringraziamento speciale va alla mia famiglia, che fin dall’inizio mi ha supportato e aiutato nella mia ricerca.

Note tecniche sul sito

Questo sito è stato realizzato con Jekyll, un generatore di siti statici scritto in Ruby dal co-fondatore di GitHub, Tom Preston-Werner.

Come framework CSS ho scelto mini.css, opera di Angelos Chalaris.

Per il lazy-loading delle immagini ho optato per yall.js, di cui Jeremy Wagner è l’autore.